Monthly Archives: marzo 2013

Sanità lombarda: l’ora della trasparenza e della competenza!

sanità_lombardiaLa Giunta Maroni dopo aver nominato i dirigenti della struttura organizzativa della Regione dovrà affrontare un giro di nomine ben più impegnative: quelle dei dirigenti della sanità (29 Aziende Ospedaliere, 15 ASL, l’AREU), un tema molto delicato e che, per altro, è stato uno dei punti più importanti del programma della coalizione di centro sinistra. Su queste nomine abbiamo chiesto pubblicità, trasparenza e soprattutto l’assoluta rinuncia a quel criterio di affiliazione politica che ha troppo contrassegnato le precedenti amministrazioni regionali: dagli incarichi agli affiliati di CL, si rischia adesso di passare all’affidamento con il manuale Cencelli, ai simpatizzanti di Lega e PdL.

Questa non è discontinuità. Per noi discontinuità vuol dire scegliere in base al merito e alla competenza. Purtroppo quanto sta succedendo non va in questo senso. Il ritorno dei Sottosegretariati è un brutto segnale.

Il presidente Maroni in campagna elettorale aveva mostrato molta attenzione alle nostre proposte. Per questo ci aspettiamo che riesca a fare delle nomine che vedano premiate le effettive capacità e competenze: la sanità lombarda ha bisogno di sempre più efficienza per mantenere la qualità del servizi, nonostante le limitazioni alle risorse disponibili. Invece con la lottizzazione delle nomine non si va molto lontano e si tornerà inevitabilmente alle vecchie brutte abitudini.

Giusto per rinfrescare la memoria, riportiamo qui di seguito il paragrafo del nostro programma di coalizione sulle nomine del settore sanitario.

Dalle appartenenze al merito – In un panorama di rinnovamento del sistema sanitario lombardo, ottimizzare ruolo e funzioni delle ASL costituisce il fattore strategico del progetto. In particolare è necessario favorire la nascita di centri territoriali meglio organizzati, che si avvalgono di team di lavoro (medici, infermieri, specialisti in psichiatria e neuropsichiatria infantile) per i servizi di consulenza ai cittadini e gestione delle cronicità.

Va riformato anche il sistema delle nomine dei manager della sanità che dovrà ispirarsi a criteri di merito e non di appartenenza politica. Che porti a formare una classe dirigente capace e diffusa. Per fare questo va istituita una commissione indipendente di tecnici (meglio se scelti fuori dalla regione)  che valuti in modo preventivo le professionalità e proponga rose di nomi selezionati in base a merito e competenza. Nello stesso tempo va applicata la regola del merito anche per le direzioni generali delle Aziende Ospedaliere“.

Lista civica Ambrosoli

La maestra Micheli

Sul numero speciale “25^ anno” di “Macchè anziani d’Egitto“, bollettino del Movimento Terza Età di Segrate si parla di mia Nonna Rosi.
Ristampa di una lettera mandata nel 2004 da Pinuccia Redoglio.

La maestra Micheli, di P. Redoglio

Come un servizio e non come un privilegio

scavuzzoL’attività di noi amministratori si arricchisce della responsabilità di non deludere i cittadini alla ricerca di interlocutori attenti e onesti, e far sì che possano trovare in quanti sono impegnati nelle istituzioni locali disponibilità all’ascolto, al ragionamento, nella ricerca di una sintesi opportuna – quanto necessaria – fra il bisogno del singolo e quello della comunità. (…)
Non si tratta di fare promesse o di assicurare favori e indulgenze, tutt’altro: si tratta di dare un volto umano all’impegno in Politica, di recuperare il senso di responsabilità personale e farsi carico di problemi – che sono del singolo e possono essere dell’intera comunità – contribuendo a formulare risposte attraverso percorsi politici che comprendano i cittadini in modo attivo e positivo. (…)
L’atteggiamento, l’etica e la prassi quotidiana che a livello locale caratterizzano l’agire di ciascun amministratore possono fare la differenza: abbiamo bisogno di proporre esempi positivi di persone impegnate in politica che vivano tale dimensione come un servizio e non come un privilegio, come un impegno e non come la via breve per la ricchezza e l’esercizio del potere“.

Vorrei fossero parole mie, ma sono state scritte da Anna Scavuzzo, nell’ultimo numero di Servire, la rivista scout per educatori.

Per chi volesse leggere per intero l’articolo: http://www.rs-servire.org/index.php/home/239-la-politica-sul-territorio

Io e Anna ci conosciamo fin da ragazzi, quando io svolgevo la mia attività di capo scout nella provincia e lei era già una delle migliori teste pensanti dello scoutismo milanese e italiano. Ci siamo trovati nuovamente negli ultimi tempi, prima nel comitato milanese per Matteo Renzi, poi grazie al Patto Civico per Ambrosoli, di cui è stata l’infaticabile animatrice.

Ecco, a chi mi chiede se la politica è “una cosa brutta”, io rispondo di no, perché ci sono anche persone come Anna, che mostrano come sia possibile vivere quotidianamente l’impegno politico “come un servizio e non come un privilegio“.

La notte dei risultati

notte

Dal sito della prefettura di Milano – dati della provincia

Alle 1h20′ di mercoledì 27 febbraio 2013

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.174 preferenze

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
806 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
762 preferenze

Alle due meno dieci mancano sette comuni

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.186 preferenze

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
875 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
766 preferenze

Alle due mancano cinque comuni

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.194 preferenze

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
908 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
766 preferenze

Alle due e mezza mancano quattro comuni

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.214 preferenze

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
910 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
767 preferenze

Alle tre meno dieci mancano tre comuni

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.215 preferenze

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
916 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
773 preferenze

Alle tre e mezzo arriva Milano che rivoluziona la graduatoria. Mancano due comuni

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
5.952 preferenze

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.442 preferenze

MAININI DANIELA
Nata a ALBIZZATE, 16 Marzo 1960
1.042 preferenze

FOSSATI SILVIA ELENA ROSA MARIA
Nata a MILANO, 01 Gennaio 1959
1.036 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19
966 preferenze

Alle quattro meno un quarto arriva Rozzano, manca Cinisello Balsamo

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
5.961 preferenze

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.442 preferenze

MAININI DANIELA
Nata a ALBIZZATE, 16 Marzo 1960
1.045 preferenze

FOSSATI SILVIA ELENA ROSA MARIA
Nata a MILANO, 01 Gennaio 1959
1.038 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
966 preferenze

Alle quattro arriva Cinisello: è finita!

CASTELLANO LUCIA
Nata a NAPOLI, 20 Febbraio 1964
5.998 preferenze

MICHELI PAOLO GIOVANNI
Nato a MILANO, 15 Novembre 1974
1.445 preferenze
MAININI DANIELA
Nata a ALBIZZATE, 16 Marzo 1960
1.056 preferenze

FOSSATI SILVIA ELENA ROSA MARIA
Nata a MILANO, 01 Gennaio 1959
1.048 preferenze

CATTANEO GIANCARLO
Nato a GARBAGNATE MILANESE, 19 Giugno 1957
969 preferenze

NAHUM DANIELE DETTO NAUM DETTO NACHUM
Nato a MILANO, 24 Gennaio 1983
897 preferenze

MONTANI ELEONORA
Nata a CUGGIONO, 13 Marzo 1973
861 preferenze

FUMAGALLI MARCO CARLO
Nato a MILANO, 13 Agosto 1960
786 preferenze

DOTTI GIOVANNI DETTO JOHNNY
Nato a BERGAMO, 12 Gennaio 1963
755 preferenze

GARLISI CALOGERO DETTO LILLO
Nato a RACALMUTO, 23 Settembre 1960
689 preferenze

Il finale del PD

PIZZUL FABIO
Nato a CORMONS, 17 Ottobre 1965
8.344 preferenze

D’AVOLIO ROCCO MASSIMO
Nato a MILANO, 03 Marzo 1966
7.024 preferenze

ROSATI ONORIO
Nato a FOGLIANO REDIPUGLIA, 16 Ottobre 1963
6.727 preferenze

BORGHETTI CARLO
Nato a RHO, 22 Maggio 1968
4.995 preferenze

VALMAGGI SARA
Nata a MILANO, 25 Agosto 1968
4.552 preferenze

 

BUSSOLATI PIETRO
Nato a MILANO, 02 Maggio 1982
4.092 preferenze

CAVICCHIOLI ARIANNA
Nata a RHO, 28 Novembre 1959
4.008 preferenze

RE MARCO
Nato a MILANO, 14 Agosto 1966
3.946 preferenze

Si comincia. 2

Lucia Castellano

Lucia Castellano

Primo incontro con gli altri consiglieri di Patto Civico. Oltre ad Umberto Ambrosoli (eletto consigliere come secondo candidato presidente più votato) e a me (eletto in provincia di Milano con 1445 preferenze), gli altri consiglieri sono:

LUCIA CASTELLANO (eletta in provincia di Milano con 5998 preferenze)

47 anni, avvocato. Dal 1991 è direttore di carceri. Ha lavorato presso il Marassi di Genova, a Eboli, a Napoli – Secondigliano in qualità di vice direttore del reparto tossicodipendenti e malati di Aids, ad Alghero presso il carcere sperimentale. Dal 2002 al 2011 direttore del carcere di Bollate per detenuti comuni. Fino a gennaio assessore alla Casa, Demanio, Lavori pubblici del Comune di Milano.

ROBERTO BRUNI (eletto in provincia di Bergamo con 3611 preferenze)

63 anni, avvocato penalista. Sindaco di Bergamo dal 2004 al 2009 con il centrosinistra. Attualmente consigliere comunale di minoranza nella Lista civica Bruni. Membro del consiglio direttivo dell’ANCI.

MICHELE BUSI (eletto in provincia di Brescia con 1665 preferenze)

47 anni, giornalista pubblicista, formatore, lavora in una Onlus. Impegnato nell’associazionismo, attualmente presidente dell’associazione Città dell’uomo a Brescia. E’ stato presidente del Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale), dell’Azione Cattolica di Brescia e direttore della scuola diocesana di formazione all’impegno sociale e politico.

Argomento dell’incontro è stato il lavoro che ci aspetta. C’è molto, molto da imparare.

La minoranza in consiglio è formata da tre gruppi: PD (17 consiglieri), M5S (9 consiglieri), Patto Civico Ambrosoli (5 consiglieri).

Nella maggioranza, oltre al presidente Maroni ci sono: PDL (19 consiglieri), Lega Nord (15 consiglieri), Lista Maroni (11 consiglieri), Fratelli d’Italia (2 consiglieri), Pensionati (1 consigliere).

1 2  Scroll to top