Cantiere Serravalle a Segrate: il meno è fatto

Viabilità-SegrateUn passo lento e per giunta non destinato a tagliare il traguardo. La notizia che la Commissione ministeriale ha aggiudicato in via provvisoria a Serravalle il Secondo lotto di Segrate, una lingua d’asfalto che collegherà la Tangenziale Est da Lambrate fino al Centro Intermodale cittadino, non rassicura più di tanto. Lasciano perplessi le tempistiche: ci vorranno 16 mesi per realizzare 1,3 chilometri e l’opera non si raccorderà ancora alla Nuova Cassanese nel territorio di Pioltello e quindi alla Brebemi.

Il meno è fatto, francamente speravo in tempi più veloci. Invece andiamo al 2016 per il solo tratto da Lambrate al Centro Intermodale. Oltretutto il lotto successivo dall’ex dogana al raccordo presso Milano Oltre e quindi a Pioltello mi sembra ancora più complicato e con tempi di realizzazione più lunghi. Continuerò, come faccio da quando sono consigliere comunale e regionale, a seguire e premere per la più rapida accelerazione dei lavori. In questo anche la maggioranza del Consiglio Regionale ha già dimostrato di essere d’accordo con me. D’altra parte i risultati inizialmente deludenti della Brebemi sono sicuramente dovuti al fatto che manca l’ultimo miglio di potenziamento della Nuova Cassanese nel territorio di Segrate, che consentirebbe ai miei concittadini di liberarsi di gran parte dell’attuale traffico di attraversamento e a chi proviene dalla nuova autostrada di raggiungere senza ostacoli la Tangenziale Est o Linate.

Nonostante l’avvio a singhiozzo della Brebemi la mancanza di questo tratto di viabilità veloce si fa già sentire: il traffico a Segrate pare già in aumento, con più mezzi pesanti sulle strade. Anche su questo chiederò verifiche e interventi a salvaguardia della salute dei segratesi.

One Response to Cantiere Serravalle a Segrate: il meno è fatto
  1. […] La Gazzetta della Martesana riprende l’ultimo articolo di questo blog. […]... paolomicheli.it/un-chilometro-alla-tangenziale

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.