Che bello se fosse Sergio

chiamparinoHo conosciuto Sergio Chiamparino alla seconda Leopolda, organizzata a Firenze da Matteo Renzi quando stava scaldando i motori. La decisione di votarlo, sia pure simbolicamente, nella prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica, mi ha fatto piacere. Il personaggio è di quelli giusti. Con con curriculum di tutto rispetto, ma fuori dalla “casta“, lontano da quelli che hanno gestito il potere a Roma e dintorni.

Chiamparino rappresenterebbe un bel segnale di cambiamento, è una grande risorsa della sinistra e sono molto contento che una quarantina di grandi elettori se ne siano accorti. I giochi sono complicati, ma visto che fino alla quarta votazione non avremo il nuovo presidente, fino ad allora è lecito sperare e gridare: Forza Sergio.

Io, almeno io, lo dico: voglio Sergio Presidente.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.