Come un servizio e non come un privilegio

scavuzzoL’attività di noi amministratori si arricchisce della responsabilità di non deludere i cittadini alla ricerca di interlocutori attenti e onesti, e far sì che possano trovare in quanti sono impegnati nelle istituzioni locali disponibilità all’ascolto, al ragionamento, nella ricerca di una sintesi opportuna – quanto necessaria – fra il bisogno del singolo e quello della comunità. (…)
Non si tratta di fare promesse o di assicurare favori e indulgenze, tutt’altro: si tratta di dare un volto umano all’impegno in Politica, di recuperare il senso di responsabilità personale e farsi carico di problemi – che sono del singolo e possono essere dell’intera comunità – contribuendo a formulare risposte attraverso percorsi politici che comprendano i cittadini in modo attivo e positivo. (…)
L’atteggiamento, l’etica e la prassi quotidiana che a livello locale caratterizzano l’agire di ciascun amministratore possono fare la differenza: abbiamo bisogno di proporre esempi positivi di persone impegnate in politica che vivano tale dimensione come un servizio e non come un privilegio, come un impegno e non come la via breve per la ricchezza e l’esercizio del potere“.

Vorrei fossero parole mie, ma sono state scritte da Anna Scavuzzo, nell’ultimo numero di Servire, la rivista scout per educatori.

Per chi volesse leggere per intero l’articolo: http://www.rs-servire.org/index.php/home/239-la-politica-sul-territorio

Io e Anna ci conosciamo fin da ragazzi, quando io svolgevo la mia attività di capo scout nella provincia e lei era già una delle migliori teste pensanti dello scoutismo milanese e italiano. Ci siamo trovati nuovamente negli ultimi tempi, prima nel comitato milanese per Matteo Renzi, poi grazie al Patto Civico per Ambrosoli, di cui è stata l’infaticabile animatrice.

Ecco, a chi mi chiede se la politica è “una cosa brutta”, io rispondo di no, perché ci sono anche persone come Anna, che mostrano come sia possibile vivere quotidianamente l’impegno politico “come un servizio e non come un privilegio“.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.