Ho scritto a Segrate Oggi sul nuovo PTCP e il consumo di suolo a Segrate

Egregio Direttore,

sono tempi in cui si pensa ad altro: la drammatica crisi economica oppure, per chi può permettersele, le vacanze. Ma non si possono dimenticare del tutto i temi e i problemi che si rifletteranno sul futuro della nostra città, quali la viabilità e, soprattutto, l’uso del territorio. Su quest’ultimo aspetto grava la recente decisione della maggioranza che governa il comune di Segrate di approvare un PGT che prevede la urbanizzazione di quasi tutti i terreni agricoli e boschivi rimasti sul territorio comunale.

Su questo le vorrei segnalare una novità: lo scorso 11 luglio è entrato in vigore il nuovo PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) che la Provincia di Milano aveva votato il 7 giugno. Il Piano Provinciale stabilisce regole e limiti massimi per le nuove edificazioni nei comuni della provincia.

Siamo andati a vedere quali sono le previsioni per il nostro comune. Ebbene, Segrate insieme a Milano e altri 23 comuni è stato inserito in un’area chiamata Ambito Metropolitano Milanese. Il possibile incremento di consumo di suolo previsto per questi comuni è in linea di massima ZERO.

Purtroppo il PGT di Segrate, votato il 14 febbraio ed entrato in vigore il 9 maggio, ha potuto utilizzare i parametri del precedente Piano Provinciale che risalivano al 2003. Risultato: un milione e mezzo di terreno coltivabile e boschivo, l’ultimo verde agricolo della nostra città, finiscono nelle mani della speculazione edilizia.

Per questo Copagri Lombardia (confederazione produttori agricoli) e Segrate Nostra hanno scritto al Ministro delle politiche Agricole, alimentari e forestali, Mario Catania, chiedendo il suo intervento.

Anche per questo Segrate Nostra sostiene il ricorso al TAR firmato da WWF Martesana, Legambiente Lombardia e da 50 cittadini per salvare il Golfo Agricolo. Invitiamo anche i lettori di Segrate Oggi a sostenerlo, versando un contributo, anche di pochi euro, e contattando il Comitato Golfo Agricolo – salviamoilgolfoagricolo@gmail.com o Segrate Nostra – segratenostra@gmail.com per sapere come fare.

La ringrazio per l’attenzione, cordiali saluti.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.