Pubblicità sui treni e nelle stazioni lombarde per migliorare il servizio

imageStazioni ferroviarie sponsorizzate sulla falsariga di quello che presto avverrà nel metrò di Milano: è quello che ho proposto stamattina in consiglio regionale tramite un’interrogazione.

La sponsorizzazione dei mezzi pubblici è ormai diffusa e usuale a livello planetario. Dappertutto vediamo bus e tram colorati portare i loro messaggi pubblicitari per le strade. Un po’ diversa è la situazione lungo i binari. I treni non viaggiano lentamente nel traffico, non si fermano ai semafori dove contemporaneamente possono attirare l’attenzione di decine e decine di persone, eppure solo in Lombardia i convogli accolgono ogni giorno migliaia di viaggiatori e pendolari. Da quel che vedo, però, solo l’interno delle carrozze è usato con moderazione come luogo di veicolo pubblicitario.

Dedicare a marchi o sponsor le stazioni ferroviarie lombarde potrebbe allora far aumentare gli introiti senza alcun aggravio sugli utenti, rendendo non dico eleganti, ma almeno decorose le fermate che oggi in diversi casi versano in situazioni di degrado.

Penso non solo alle affollate fermate dei nostri capoluoghi, ma anche alle tante piccole stazioni locali che rappresentano l’immagine diffusa sul territorio del nostro trasporto pubblico. Per questo ho chiesto al presidente Maroni e all’assessore alla Mobilità Maurizio Del Tenno se stiano già valutando la possibilità di un partnership tra pubblico e privato che vada in questa direzione.

In aula è arrivata la risposta positiva dell’assessore Del Tenno che oltre a ricordare che sul materiale rotabile è già in atto un contratto di sponsorizzazione, si è reso disponibile a esaminare la proposta anche dal lato delle stazioni.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.