Sul capolinea della 924

via_viottiIn questi giorni abbiamo iniziato un’ interlocuzione politica col Comune di Milano sullo stato del capolinea della 924. Abbiamo scelto questa nuova strada perché gli incontri che tempo fa come Segrate Nostra avevamo avuto con i tecnici e le conseguenti rassicurazioni che ne erano pervenute, non hanno portato ad alcun risultato concreto: il Comune di Segrate e il Comune di Milano si erano lungamente rimpallati la responsabilità per il mancato spostamento del capolinea in via Viotti (come era stato suggerito dai tecnici del trasporto milanese), senza però poi concludere un bel nulla.

Su questo tiriamo un velo pietoso.

Oggi dal Comune di Milano ci fanno sapere che preferirebbero lasciare il capolinea in Piazza Titano ma al momento non sono in grado di predisporre una pensilina né illuminazione fintanto i lavori di riqualificazione della Piazza non saranno terminati.

Lavori che potrebbero durare ancora un bel po’ e nel frattempo l’inverno, con le sue giornate più buie e piovose, si avvicina.

La soluzione che abbiamo proposto (o meglio, riproposto) è di realizzare una fermata – anche non capolinea se hanno dei problemi con le soste – in via Viotti. In questo modo i molti utenti che ogni giorno devono affrontare il tragitto dalla fermata della 924 a piazza Bottini, ad esempio perché devono prendere la metropolitana, potranno così evitare i sottopassaggi della stazione, affrontando scale o lunghe peregrinazioni. Problema sentito da molti, disabili in primis, ma anche anziani e mamme con bambini. Basterebbe rifare un tratto di segnaletica orizzontale e se si vuole strafare, mettere una piccola pensilina.

Che ne dite?

One Response to Sul capolinea della 924
  1. Giulia Rispondi

    Se quello in foto è il punto dove posizionare il capolinea della 924 in via Viotti, fate prima a lasciarlo dov’è. Un buon modo per perdere i treni al mattino!
    La 924 è un mezzo dell’ATM, il fatto che svolga gran parte del suo tragitto fuori dalla città, non autorizza nessuno a trattarlo da serie B. Il suo posto deve essere in piazza Bottini, anche solo per una fermata.
    Quel marciapiede diroccato dietro la stazione non ci appartiene.

    Una pendolare della 924.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.