fondi Nasko

Nasko: altro che accuse infondate, da Caritas critiche autorevoli. Maroni faccia marcia indietro.

naskoAltro che accuse infondate e offensive. La decisione di escludere le donne immigrate dal Fondo Nasko è inaccettabile. Maroni dovrebbe prendere atto di critiche che arrivano non soltanto dalle opposizioni e da un pezzo della sua maggioranza, ma anche da fonti autorevoli come don Roberto Davanzo, direttore della Caritas ambrosiana. E dovrebbe trarne le conseguenze.

Con il tentativo di introdurre il criterio della residenzialità per l’accesso a tutti i contributi regionali, è evidente come la Lega porti avanti la sua odiosa battaglia di discriminazione.

L’unico criterio oggettivo nell’assegnazione di fondi, siano per il sostegno all’affitto o alla maternità, deve invece essere quello legato alla condizione sociale e alla difficoltà economica. Ed è in tal senso che intendiamo spendere il nostro impegno su questa vicenda.

 Scroll to top