Francesco Magnano

La nomina di Francesco Magnano a commissario ALER di Monza è scandalosa

Francesco MagnanoNel quadro delle nomine dei commissari ALER da parte del presidente Maroni è spuntato fuori a sorpresa quella del geometra Francesco Magnano, stretto e antico collaboratore di Berlusconi, come commissario ALER di Monza e Brianza.
Si tratta di una scelta che stende un velo di sospetto sui criteri generali con cui la Giunta Maroni sta procedendo al completamento di nomine che avrebbero dovuto segnare una discontinuità con il passato e introdurre principi di moralizzazione.
La nomina di Magnano, già inserito senza successo nel listino bloccato dell’ultima presidenza Formigoni e poi nominato da quest’ultimo sottosegretario della Giunta Regionale, stride con quanto afferma Roberto Maroni in merito alle nomine dei commissari Aler: “non sono oggetto di spartizione tra i partiti, ma sono stati scelti per competenze e curriculum. Ascolto le proposte e poi decido“.
Io e il Gruppo Patto Civico Ambrosoli consideriamo invece che tale scelta sia stata fatta in spregio alle indicazioni emerse nel corso del dibattito in Consiglio Regionale sulla necessità di una radicale riforma delle ALER.
Per questo ci impegnamo a presentare una interrogazione a risposta immediata per sapere oltre ai criteri che la Giunta sta adottando in queste nomine, anche le competenze specifiche che hanno portato a scegliere il geometra Magnano a commissario straordinario dell’ALER di Monza.

 Scroll to top