lecchese

MM2 fino a Vimercate: riaprire la trattativa

MM2Questa settimana in consiglio regionale abbiamo approvato all’unanimità una mozione che impegna la giunta Maroni ad attivare un tavolo istituzionale con il Ministero delle Infrastrutture per rilanciare il progetto di prolungamento della metropolitana verde da Cologno Monzese a Vimercate (primo firmatario del documento è Enrico Brambilla del Pd).

Una mozione importante, che apre una prospettiva di sviluppo che riguarda un’area, quella del vimercatese e del basso lecchese, che è densamente popolata, con molte attività produttive e centri direzionali. Una porzione di Lombardia interessata da un grande numero di infrastrutture per il trasporto su gomma che comportano, oltre all’impatto sul territorio, un’importante congestione del traffico per tutti i comuni della zona, solo in parte assorbito dalla linea ferroviaria Lecco-Monza-Milano.

Per questo il prolungamento della MM2 non è una questione che riguarda solo i comuni da Cologno a Vimercate e gli abitanti del vimercatese e del sud lecchese, ma ci interroga sulla città metropolitana, che non passa solo dai tavoli dei burocrati, ma anche e soprattutto da opere di questo tipo che uniscono anche fisicamente aree vicine, ma distanti per i tempi di spostamento casa‐lavoro, provocando sollievo in tutta la zona. E questo progetto completerebbe una raggera di collegamenti su binario nel nord est milanese, affiancandosi alla linea ferroviaria Milano-Treviglio che supporta le linee subusrbane S5 ed S6 di Trenord e più a nord il prolungamento della MM2 che corre parallela alla Padana Superiore fino a Gessate.

Il progetto del prolungamento di circa dieci chilometri è del 2008, ma nel 2010 si è arenato al Cipe. Costo previsto al 2011: 476 milioni di euro.

 Scroll to top